Le vostre domande
le mie risposte

Salve a tutti, dopo tanta attesa e vs. consigli il 07 gennaio ho partorito un bellissimo bambino. Purtroppo non tutto è andato bene, infatti ho dovuto subire un intervento di isterectomia, in quanto in corso di parto cesareo ho avuto una forte emorargia dovuta al mio utero che non riusciva più a contrarsi. Volevo chiederVi se questo può essere stato causato da un lungo travaglio che ho avuto (sono arrivate a dilatazione 10 ma la testa del bambino non scendeva e dopo 18 ore di travaglio hanno deciso di farmi il cesareo). Decidendo di intervenire prima potevo salvare il mio utero? Vi prego rispondetemi!
Liliana

Cara Liliana, mi spiace davvero che si sia dovuto ricorrere ad un intervento demolitivo. Un bambino in buona salute ed una mamma altrettanto sono, dopo tanto pericolo, il meglio che ci si potesse augurare. Per quanto riguarda la tua domanda se dovessi darti una risposta su un tema così delicato dovrei studiarmi a fondo il tuo caso. Ti dico però che se 18 ore di travaglio bastassero a causare una atonia anche solo in una ristretta percentuale dei casi le isterectomie post partum sarebbero molte ma molte di più.

Dott.Giulio Lanzi

Medico Chirurgo Specialista in ginecologia e ostericia
Iscrizione Ordine dei Medici di Roma n°47912
Partita Iva 07851481007

Contatti

Via Costantino, 94
Roma - Zona San Paolo
06.51600500

realizzazione trh | tutti i diritti riservati | © 2019