Le vostre domande
le mie risposte

  • Home
  • Domande & risposte

Domande & Risposte

Negli anni ho risposto con piacere ad oltre 7.300 domande e le risposte le trovate qui di seguito. Vi invito a cercare all'interno del sito tramite la funzione cerca presente nel menù.

Se invece pensate ce ne sia bisogno, non esitate a contattarmi.

Giulio     


 

Buon Giorno!Sono alla settimana 18+5 oggi ho ritirato il referto dell'esame urine.Tutti i valori sono nella norma tranne UROBILINOGENO che è di 1,00 EUdl. Premetto che la settimana precendente l'esame ho avuto dei problemi intestinali (dissenteria-vomito). Grazie per la cortesia. Francesca
FRANCESCA

Non sarei particolarmente preoccupato, specie se i valori ematici della bilirubina sono nella norma e non è escluso che il tuo malessere sia stato di natura epatica alterando i valori. Resta inteso che della cosa il tuo medico deve essere messo al corrente.

buongiorno dottore sono Rita, sono terrorizzata ,poco fa sono caduta e ho battuto, non molto forte, il sedere per terra. Sono alla 19 settimana, lei pensa che possa essere accaduto qualcosa alla mia bambina? La prego mi dica che è tutto a posto. Con immensa stima la saluto . Rita
rita

Rita senza un controllo come posso dirti che è tutto a posto! Ricorda però che i bimbi sono molto ben protetti e che gli eventuali problemi sono di solito accompagnati da sintomi come dolori e/o perdite.

Buongiorno. Ho letto nelle risposte che in linea generale lo scollamento delle membrane è pratica mirata ad favorire l'insorgenza del travaglio. Sono alla 38 settimana+2 e alla 38 la mia ginecologa mi ha effettuato tale manovra, poichè andava tutto bene ed ero già dilatata di 1 cm. Volevo sapere: di solito accade che inizi il travaglio dopo quanto tempo da tale manovra? Io ho il termine il 7 febbraio e per ora sto bene e nn ho nessun sintomo di travaglio. Grazie per i chiarimenti
silvia

Lo scollamento delle membrane è pratica che appartiene alle manovre di 'induzione chirurgica' del parto. E' probabile che il tuo medico abbia ritenuto che nel tuo caso fosse opportuno cercare di ottenere che il travaglio parta prima di quando sarebbe insorto spontaneamente. Il risultato dipende dalla 'aggressività' con cui si pone in atto la manovra e non è costante. Esistono oggi metodi moderni e controllabili per indurre il parto che se necessario possono essere usati al posto di questa manovra più tradizionale.

Salve a tutti, dopo tanta attesa e vs. consigli il 07 gennaio ho partorito un bellissimo bambino. Purtroppo non tutto è andato bene, infatti ho dovuto subire un intervento di isterectomia, in quanto in corso di parto cesareo ho avuto una forte emorargia dovuta al mio utero che non riusciva più a contrarsi. Volevo chiederVi se questo può essere stato causato da un lungo travaglio che ho avuto (sono arrivate a dilatazione 10 ma la testa del bambino non scendeva e dopo 18 ore di travaglio hanno deciso di farmi il cesareo). Decidendo di intervenire prima potevo salvare il mio utero? Vi prego rispondetemi!
Liliana

Cara Liliana, mi spiace davvero che si sia dovuto ricorrere ad un intervento demolitivo. Un bambino in buona salute ed una mamma altrettanto sono, dopo tanto pericolo, il meglio che ci si potesse augurare. Per quanto riguarda la tua domanda se dovessi darti una risposta su un tema così delicato dovrei studiarmi a fondo il tuo caso. Ti dico però che se 18 ore di travaglio bastassero a causare una atonia anche solo in una ristretta percentuale dei casi le isterectomie post partum sarebbero molte ma molte di più.

sono alla 18 settimana e tutto procede bene ho fatto 1 minimorfologica e va tutto nella normalita'; esami del sangue ok e translucenza nucale 1.8 ho solo 31 anni e questo e' il mio secondo figlio, ho 1 bimba di 3 anni e mezzo e questo dovrebbe essere un maschietto. pensa sia il caso di 1 amniocentesi o no?grazie in anticipo a presto
francesca

Se leggi le risposte date alle tante che ci hanno fatto questa domanda potrai capire che nel tuo caso non c'è una risposta medica alla tua domanda quanto invece la necessità di porre da una parte il sapere con certezza se ci siano malformazioni cromosomiche del feto e dall'altra il rischio di aborto che è collegato all'amniocentesi. Si tratta di una riflessione importante che riguarda la coscienza e la filosofia personali più che la clinica.

Salve, grazie per i chiarimenti che mi avete fornito tempo fa,volevo farvi un ulteriore domanda, ho avuto un aborto interno alla nona settimana con conseguente raschiamento il 6/09/2006,ma mi è rimasto un dubbio, il 26 luglio 2006, sei giorni prima di scoprire di essere incinta, ho avuto un herpes sul labbro mai visto tanto è vero che le mie colleghe al lavoro credevano avessi fatto qualche intervento.Premettendo che io non ho mai sofferto di herpes nonostante mio marito almeno una volta al mese lo becca io era la mia prima volta, era davvero impressionante,avevo un labbro grandissimo e pieno di pus, può avere influito sull' esito della mia gravidanza? Ero forse troppo debilitata? o è stato il troppo sole? Vi prego rispondetemi grazie e arrivederci.
daniela

Daniela, il tuo dubbio non è infondato una prima infezione da Herpes Symplex può in teoria avere effetti dannosi sull'embrione. Nel tuo caso la distanza di tempo tra infezione ed aborto e l'estrema precocità dell'infezione rendono questa eventualità piuttosto improbabile.

Buongiorno, vi scrivo perchè ho una domanda che forse sarà sciocca, ma non so cosa fare. Io e mio marito (tutti e due di anni 31) stiamo provando da tre mesi ad avere un bambino. Questo mese ho voluto provare gli stck per la fertilità dai quali è risultato il picco LH il giorno 20/01, quindi abbiamo concentrato i rapporti in quei giorni. Adesso, però ho preso un brutto raffreddore con mal di gola, e non sapendo ancora se sono rimasta incinta oppure no non so quale medicinale posso prendere. Esiste un test dal quale posso già sapere se è iniziata una gravidanza? Quale farmaco eventualmente nel dubbio posso assumere? Grazie mille. Debora
debora

Se sarà necessario il tuo medico potrà prescriverti medicinali come il paracetamolo e le ampicilline che non sono controindicati in gravidanza. Per il test è un poco presto.

Buon giorno, sono nella 18° settimana di gravidanza e da circa una settimana mi succede una cosa strana. Quando sono a riposo distesa a letto ogni tanto mi si indurisce l'utero, una sorta di contrazione assolutamente indolore che sparisce se cambio posizione, mi alzo o se aspetto un paio di minuti. Ho sentito parlare delle famose contrazioni di Braxton Hicks ma mi sembra un pò prestino. Premetto che domani ho la visita dal ginecologo ma mi chiedo se nel frattempo sarebbe meglio fare un salto al pronto soccorso. Grazie e buona giornata
loredana

Visto che non si tratta di fenomeni intensi e dolorosi sembra proprio ce non ricorrano urgenze da pronto soccorso, credo tu possa attendere fino a domani.

Buongiorno, ho scritto qualche giorno fa dopo avere fatto un'ecografia dove i valori sono un po' sotto la media. Lei mi ha risposto di controllare l'epoca della gravidanza. Io sono certa di averlo concepito tra il 3 e i 6 luglio.Le ultime mestruazioni le ho avute il 22/06/2006 specifico però che il ciclo è sempre stato breve di circa 23-24-25 giorni al massimo. E' giusta la settimana o potrei essere un po' più indietro del termine del regolo ostetrico? Nella mia prima gravidanza(8 anni fa) il giorno di concepimento confermato dall'ecografia era risultato l'ottavo nono giorno dopo le ultime mestruazioni con un ciclo di 21/22 giorni infatti il bambino era più grande di circa 10 giorni dalla data del regolo ostetrico. Mio marito è alto circa 190 cm ma non è di corporatura robusta e anch'io sono alta 174 cm, il mio primo bimbo è nato di 3170 gr. ma alla nascita come circonferenza cranica era un decimo percentile c.a.ma nessuno in ospedale e nessun ecografo mi ha mai detto che questo valore era troppo basso. Ancora grazie per la Sua preziosa attenzione e scusi per le solite paranoie. Simona
simona

Sembra che l'epoca corrisponda non rimane quindi che seguire con attenzione il tasso di accrescimento tra una eco e la successiva.

Buongiorno dottori, grazie in anticipo per l'attenzione. Vi pongo una domanda alla quale non so se potrete darmi una risposta. E' circa una settimana che mi è uscito come un brufoletto (al tatto, perchè non sono riusciata a vederlo) nell'organo femminile nella parte esterna. Sono quasi alla 35 settimana di gravidanza. Può essere una questione ormonale? Ed inoltre è come se sentissi un particolare peso, sempre nell'organo femminile. Cosa può essere Grazie mille.
maria

Il peso è la testa del bimbo e il 'brufoletto' non credo proprio possa essere qualcosa di preoccupante ma senza vederlo non sono in grado di ipotizzare cosa sia di preciso.

Buonasera e scusatemi se abuso ancora della vostra disponibilità. Sono alla 25+0 e da un mese sto assumendo vasosuprina, inizialmente ogni 12 ore e da un paio di settimane ogni 8 perchè avevo contrazioni non dolorose ma abbastanza frequenti nonostante facessi una cura in tal senso. La mia Dott.ssa me l'ha prescritta tranquillamente ed ora lavoro come sempre in ufficio anche se cerco di non stancarmi.Ho saputo che una mia collega alla mia stessa epoca, accusando delle contrazioni ha avuto 2 settimane di riposo assoluto e non sta prendendo il mio stesso farmaco perchè il suo medico dice che preferisce non darle vasosuprina per evitare che abbia problemi al momento del parto. Altre donne mi hanno confermato la stessa cosa. Sono un po' preoccupata..davvero rischio di avere un parto difficoltoso se continuo con il farmaco? Sarebbe preferibile diminuire la dose e smettere di lavorare? Io vorrei lavorare ma se questo deve nuocere al bambino no. Grazie mille.
Simona

Leggenda metropolitana, gli effetti della isossisuprina si interrompono appena sospeso il farmaco semmai è importante verificare che il tuo sistema cardiocircolatorio sia in ordine, se ci fossero problemi cardiaci infatti il farmaco potrebbe aggravarli.
Consiglio accessorio, ascolta pure le voci dell'ufficio ma affidati solo al consiglio dei professionisti.

Buongiorno dottore sono Rita ,questa volta non voglio fare una domanda per me , ma per una carissima amica anzi quasi una sorella. ieri Sabrina ha fatto la translucenza nucale ed è risultata di 2.8. lei ha 37 anni e il suo gine la ha un pò allarmata. é caduta nel panico assoluto. Lei cosa ne pensa di questi valori? E cosa posso fare io per dirle parole di conforto? Mi aiuti ,è la mia migliore amica come posso starle vicina in questo momento? oppure dovrei fare un passo indietro?ma non me la sento di non starle vicina. In attesa di un suo aiuto la ringrazio di cuore Rita
rita

Dille che anche con un rischio aumentato (per ipotesi 1/100) ci sono 99 probabilità su 100 che il bimbo non risulti Down all'amniocentesi.

Salve, ieri ho fatto un test di grav. ed e' risultato positivo, e sta mattina ho fatto l'esame del sangue per le beta...ma da sta mattina ho perdite, non come per un ciclo, ma abbastanza presenti...color marron/rosso. Oggi la mia gnecologa non e' disponibile fino alle 18.00, cosa devo fare? mi devo preoccupare?...puo essere l'utero che si sta assestando?...o del rimasto del ciclo di questo mese?...mi sento parecchio stanca. grazie. Saluti e grazie ancora
Alice

Le perdite non sono normali ma se non è in atto una vera e propria emorragia puoi attendere queste poche ore.

Sono alla 35°sett. e ho una fortissima tosse,probabilmente una bronchite,ho paura che i continui colpi di tosse possa far mare alla bimba,sto cercando di curarla con metodi naturali ma nel frattempo vorrei sapere se posso causare problemi!Inoltre esiste un metodo efficace e naturale contro la lombosciatalgia(sciatica)?Grazie per l'aiuto!!!
romina

La bronchite e la tosse sono da curare anche con eventuale terapia antibiotica, per la sciatalgia a 35 settimane temo sia un poco tardi per i metodi naturali per il dolore potrebbe essere opportuna una terapia farmacologica.

Buonasera vi ho già scritto un paio di volte all'inizio della mia gravidanza, ora sono alla 17° settimana e tutto sembra procedere per il meglio ma e da un pò di giorni che accuso un disturbo e volevo la vostra opinione. Da circa 15 giorni nella parte bassa del seno sinistro (da sotto il capezzolo) ho la pelle arrossata e da circa una settimana pure un pò di gonfiore. Non riesco a mettere più il reggiseno perchè m'infastidisce e se il problema tende a diminuire non appena lo indosso ricomincia di nuovo e accuso prurito nella zona arrossata. Purtroppo ho utilizzato fino a circa il mese scorso i reggiseni che usavo prima cioè con i ferretti e che m'iniziavano già a venire un pò strettini e poi anche durante la notte mettevo i reggiseni senza ferretti. Può essere tutto provocato da questo? e cosa posso fare secondo voi? grazie sempre per le vostre risposte.
Linda

Potrebbe essere una banale micosi ma nei casi come il tuo il seno deve essere ispezionato e palpato per potere fare una diagnosi o pensare ad approfondimenti diagnostici. Temo di essere troppo distante per poterti aiutare di più.

gent.dott.la ringrazio per tutte le risp.in passato le ricordo brev. la mia storia:gravidanza andata bene nel 2000 e una successiva nel 2006 finita con aborto interno alla 17 sett. ma con sviluppo del feto fermo alla 13 dopo vari esami sul cariotipo e su di me tutti negativi ora sono incinta di 5 settimane ieri sono andata dal gine che ha dettto che è tutto a posto la camera in utero ma ha detto che per il battito devo andare tra una decina di giorni le chiedo con le altre 2 gravidanze avevo i tipici disturbi,in particolare il seno mi faceva molto male ora nn ho ancora nessun disturbo è normale o ce qualcosa che non va?è normale che nn si vede ancora l'embrione? u.m. 25/12/2006 ma i rapporti nn protetti li ho avuti dal 9/01/2007
natalia

Tutto rientra nella normalità compreso il non avere ancora potuto visualizzare il battito. A questa epoca per monitorare l'evolutività bisogna affidarsi ai dosaggi BetaHCG e alle ecografie seriate nel tempo.

Caro dottor Giulio, oggi mi sono sottoposta all'ecografia del 3°trimestre e come sospettavo e temevo, il feto ha delle dimensioni che non corrispondono all'epoca di amenorrea ma addirittura sembra nel complesso essere all'incirca di 3 settimane + grande. Il ginecologo che ha effettuato l'ecografia mi ha chiesto se avessi fatto la minicrva da carico, ed io non l'ho fatta proprio perchè il medico che mi segue non ha ritenuto opportuno l'esame, anche se io stessa gli ho fatto notare a suo tempo una maggiore crescita del feto (premetto che già dalla 12^ settimana il feto si portava avanti di circa 10gg, pur essendo stata già ridatata all'inizio della gravidanza di una settimana). Continuo a perdermi in conti inutili e ad essere preoccupata per il bambino, dato che non riesco ad imm aginare quanto potrebbe crescere ancora oppre quando potrebbe nascere...parto con la convinzione di essere alla 33^settimana, ma il feto è di 36... In ogni caso ho contattato il ginecologo e gli ho chiesto di fare quest'esame, dato che anche il liquido amniotico è leggermente superiore alla norma. Ma perchè non mi sono sottoposta prima alla minicurva di carico? Posso stare tranquilla adesso, non è troppo tardi? Dottore, sono in ansia e so che questo non mi fa bene; c'è una spiegazione per questa maledetta datazione della mia gravidanza? E se mi fossi sbagliata sin dall'inizio?? Mi tranquillizzi, la prego!
mariantonietta

Esistono bimbi più grandi della media per natura, nel suo caso è d'obbligo indagare un eventuale diabete gestazionale e eventualmente correggerlo. Se la cosa viene effettuata sollecitamente e correttamente eventuali complicanze sono poco probabili. Intanto cominci a fare molta attenzione alla dieta e all'apporto di carboidrati e cerchi di distribuire quello che mangia nell'arco della giornata senza fare singoli pasti abbondanti. Mi tenga aggiornato.

Gent.mo Dottore dopo 10 anni di ricerca di una gravidanza, 2 fivet, infinite inseminazioni intrauterine ecc...con la quale ho ottenuto una gravidanza conclusasi con aborto da uovo cieco, nell'agosto del 2006 un nuovo ginecologo prende in considerazione il valore della mia prolattina di poco superiore al limite normale 26.40 (rif.5 - 25)e mi prescrive mezza pasticca di dostinex a settimana. Dopo tre mesi dall'assunzione del Dostinex rimango 'miracolosamente' incinta naturalmente anche se purtroppo anche qui aborto da uovo cieco. Secondo lei ci può essere qualche relazione tra l'assunzione del Dostinex e questa gravidanza 'miracolosa' o no ? La mia nuova ginecologa (purtroppo per motivi di lavoro ho dovuto cambiare) mi ha tolto il Dostinex xchè dice che non c'è nessuna attinenza. GRAZIE INFINITE
rita

Anche io penso che una lievissima iperprolattinemia se non comporta turbe del ciclo non debba essere trattata.

Buongiorno gentile dottore. Le sottopongo i risultati dell’esame istologico e di analisi prescrittimi in seguito a due aborti interni (un uovo chiaro e uno con mancanza di bcf all'8 settimana) Decidua compatta e ghiandolare ben rappresentata. Villi con notevole di smorfia e degenerazionecerea e fibrosi dello stroma villare, focale verticalizzazione del trofoblasto ed inclusi trofoblastici dell’asse mesenchimale dei villi. I vasi dell’asse del villo appaiono collasati contenenti emazie lisate e una quota di eritroblasti pari all’80%.i villi Conclusioni: materiale abortivo da gravidnza del 1° trimestre. Alterazioni cotiledonarie suggestive seppur non conclusive per cromosopatia. Tra parentesi il riferimento normale d-dimero 0.57 (0.00-0.50) Resistenza proteina c attivata 177.00 (>120) Fattore V assente MTHFR mutazione C677T assente Fattore II (prototrombina) mutazione G20210A assente Beta fibrinogeno polimorfismo presente allo stato eteroziogote PAI 1 mutazione 4G/4G (genotipo più frequente 4G/5G) Anticorpi anti beta 2 glicoproteina igg e igm <3.70 (<20.00) (non è troppo basso sotto lo zero??) Anticorpi anti antigene nucleare estraibile 6.61 (<10.00) AB anti dna nativo 62.63 (<30 negativo, 30-75 borderline, <75 positivo) Che ne pensa? Ho dei problemi? Cosa può essere successo? Ho timore ad intraprendere un’altra gravidanza…grazie mille. M.
milena

Si tratta di un istologico standard per una gravidanza non andata avanti ed esami essenzialmente nella norma.

Buongiorno, sono alla 26^ settimana. Lunedì mi sono recata in ospedale per analisi, tra cui dovevo fare la minicurva; ho saputo quella mattina che dovevo anche fare raccolta urine 24 ore per il glucosio. Come detto dal personale del laboratorio le urine 24 ore le ho consegnate il giorno dopo. Oggi sono andata a ritirare esami. Per quanto riguarda minicurva campione basale 72 (val.riferimento fino a 95) e campione dopo 60' 108 (val.riferimento fino a 140). Il glucosio urine è risultato invece 0.80 mmol/d (val.riferimento <0.28) e 0.144 g/d (val.riferimento <0.05) quindi fuori norma. Può dipendere dal fatto che ho iniziato fare raccolta urine il lunedì dopo aver fatto minicurva? Grazie. Elisa
elisa

Teoricamente il glucosio assunto dovrebbe essere metabolizzato e non passare nelle urine, però difficilmente si assume glucosiio puro e in buona quantità nella normale alimentazione, io proverei a ripetere l'esame se non altro per seconda verifica.

Gentile dottore, grazie per la premurosa ripsota di ieri circa l'esito dell'esame istologico e di altre analisi specifiche fatte dopo 2 aborti spontanei. Volevo chiederle un parere...il mio medico mi ha prescritto solo la cardiaspirina (3/4 nemmeno intera), niente eparina né cortisone, perché dice che non ci osno richi pesanti di trombosi date le analisi. E' una terapia appropriata? Grazie mille e buon lavoro.
milena

Non mi chiedete secondi pareri sui medici che vi seguono e vi conoscono meglio di me. Posso solo confermare che l'ac. acetilsalicilico a basse dosi è un ottimo antiaggregante.

Caro dottor Giulio, sono sempre mariantonietta domanda 2279. Oggi ho ritirato il risultato della minicurva da carico che prevedeva 2 prelievi di sangue, uno a digiuno e l'altro dopo aver ingerito 50ml di glucosio. Non posso sottoporre subito al mio ginecologo il risultato, potrò farlo solo martedì, nel frattempo vorrei un suo parere: il valore del primo prelievo a digiuno corrisponde a 60 mentre il secondo valore corrisponde a 137 (credo riferito alla glicemia in circolazione). Guardando i parametri ho dedotto di essere nella norma, ma potrei sbagliarmi...non ne capisco molto. Lei cosa mi dice? Posso scongiurare un diabete gestazionale o sono al limite? Se il diabete fosse scongiurato posso quindi imputare la maggiore crescita fetale ad una costituzione + robusta? E per quanto riguarda il leggero aumento di liquido amniotico come potrei monitorarlo? Grazie come sempre... etta
mariantonietta

Si l'esame è nei limiti anche se il secondo valore non è bassissimo. Per il liquido si controlla ecograficamente.

Caro dott. Giulio mia cugina ha eseguito la traslucenza nucale e la plica nucale andava bene , mentre il bitest presenta un rischio elevato, è stata immediatamente contattata dal centro che gli ha consigliato di fare l'ammiocentesi. C!è speranza che il bimbo stia bene? Grazie.
SABRINA

Non conoscendo il risultato ti dico come interpretarlo. La maggio parte dei centri considera elevato un rischio maggiore di 1/250. Se per esempio il rischio di tua cugina fosse 1/180 vorrebbe dire che ha 179 probabilità su 180 che il bimbo sia sano.

Salve, ho 40 anni al V mese di gravidanza, vorrei sapere cos'è lERNIA IATALE (sintomi tipici e parte del corpo in cui si manifesta)e se esiste un legame con la gravidanza ! Io da qualche tempo avverto un dolore sotto il seno sinistro che si riflette nella parte posteriore della schiena alla stessa altezza, mi sveglio con la bocca impastata e molto amara. Gli stessi sintomi si manifestarono dopo la 2^ gravidanza e dopo circa 1 anno passarono del tutto. Cosa mi suggerite ? Ciao e grazie stefania
stefania

Ti dovrei scrivere un capitolo di libro... Mettiamola così, ernia o non ernia (dovrei sapere chi e come ha fatto la diagnosi) tu probabilmente soffri di reflusso gastro esofageo, il contenuto acido dello stomaco risale in parte nell'esofago che non è protetto dagli acidi e si irrita dando dolore. La gravidanza favorisce la cosa perché lo stomaco è spinto dal basso. Il rimedio è : Non andare a sdraiarsi subito dopo avere mangiato, alleggerire il pasto serale, dormire con uno spessore sotto il materasso dalla parte del capo oppure usare una rete reclinabile ed alzare di almeno 15 cm. la parte del capo. Usare prodotti antiacidi con ac. Alginico che si stratifica sulla mucosa e la protegge dall'acido. Chiedi al tuo medico ti dirà probabilmente le stesse cose.

buongiorno sono cecilia,alla 26 sett.+5,volevo chiedere se è normale avere spesso la congestione nasale(soprattutto di notte) e spesso quando mi soffio il naso esce del sangue. stanotte per riuscire a respirare meglio ho usato la matita inalante della vicks,ci sono delle controindicazioni ad usarla in gravidanza? sul flaconcino non c'è scritto niente.grazie 1000
cecilia

No non è normale, bisogna capire se si tratti di reffreddore o allergia e nel secondo caso curarla. I prodotti locali vanno usati con cautela perché hanno spesso dei vasocostrittori nella formulazione (quello che citi tu però non ne ha).

Sono alla 36+3 settimana di gravidanza e da circa 20 gg non riesco più ad assumere l'integrazione di ferro (pronto ferro) che prendevo a gg alterni perchè improvvisamente ha iniziato a procurarmi nausea. Il ginecologo vedendo gli ultimi valori di emoglobina (metà gennaio 11.7) mi ha detto che potevo fare a meno di prenderlo, la mia dottoressa mi ha fatto fare però controllo di ferro (67) e di ferritina (6.1) e mi ha detto che la ferritina è piuttosto bassa e dopo il parto potrei rischiare anemia così mi ha consigliato di riprendere l'assunzione di ferro cambiando il tipo di farmaco. Voi cosa ne pensate?
Raffaella

Penso che spesso cambiando formulazione spesso la nausea viene meno. Vale la pena di provare.

In riferimento alla domanda 2298 di Cecilia: A me capita lo stesso e sicuramente non è raffreddore. Quali problemi possono dare gli spray nasali vasocostrittori? Un solo spruzzo al giorno può essere dannoso?
Chiara

Non mi sentirei di dire che uno spruzzo possa essere dannoso, trovo però che in linea generale gli spray nasali debbano essere usati solo per brevi periodi ed in caso di raffreddore. Se la rinite è allergica allora i rimedi sono altri e lo spray sintomatico può alla lunga causare danni anche gravi.

Rif. mia precedente dom. n. 2297. Gent.mo Dr. Lanzi la diagnosi me la sono fatta da sola, infatti quando ne parlai con il mio medico mi fece fare un'ecografia e non risultando nulla non seppe cosa dirmi, poi il disturbo non si manifestò + e lasciai cadere la cosa. Però adesso il problema si è ripresentato e non so cosa pensare anche xchè essendo gravida non posso comunque intervenire in alcun modo. ecco xchè ho fatto una ricerca in internet arrivando alla diagnosi di ERNIA IATALE. Infatti io non ho reflusso di acidi ma solo un dolore sotto il seno sinistro che si riflette posteriormente nella schiena e mi passa solo dopo che mi riposo ( da seduta o sdraiata). Solitamente si presenta la sera.....NON SO + COSA PENSARE SONO MOLTO PREOCCUPATA ! Vi ringrazio tanto x la disponibilità !!!!
stefania

Ripeto, non importa se il reflusso dipenda da una ernia iatale o solo dalla gravidanza senta il medico e provi a fare come le ho consigliato e mi faccia sapere.

Egregio Dottore, innanzitutto grazie per il servizio eccellente che fornisce insieme alla sua equipe di collaboratrici. Vorrei sapere se alla ventiquattresima settimana di gravidanza sia possibile esporsi ai raggi delle lampade abbronzanti,utilizzando creme ad alta protezione. La ringrazio cordialmente. Alessia
Alessia

E' un controsenso usare protezioni e esporsi a raggi UVA le lampade infatti hanno emissioni abbronzanti ma meno lesive per i tessuti di quelle solari. Il problema semmai è che in gravidanza l'abbronzamento può causare iperpigmentazioni sul volto e sul corpo che poi può essere molto difficile mandare via.
Grazie per i complimenti

buonasera dottore , sono alla 21 settimana e mi stanno venendo un pò di angosce; le spiego é la mia seconda gravidanza la prima , dopo 8 ore di travaglio, si è conclusa con un taglio cesareo. Adesso il mio gine ancora non si è pronunciato. Lei pensa che dopo un cesareo (2005) possa avere un'altro cesareo? E se si farrà molto più male del primo? La prego mi spieghi lei come funziona in questi casi. Con immensa fiducia la saluto. Rita
rita

Funziona che credo il tuo medico ti proporrà un nuovo cesareo e semmai le angosce devono diminuire tu già sai la data e le modalità del parto quindi nulla è indeterminato o in mano al caso, si tratterà di un intervento chirurgico programmato quindi effettuato con calma e con tutte le precauzioni del caso. Per quanto ti riguarda non sarà molto differente dal precedente salvo che già sai come funziona e quello che ti aspetta.

Sono alla 29° settimana di gravidanza, temo di aver sottovalutato alcuni farmaci che ho assunto a seguito di un forte raffreddore, rinazina e benagol, ora sono molto preoccupata, che problemi potrebbero dare alla mia bimba?
marilena

Come detto sarebbe meglio non fare uso di farmaci senza che il medico ne sia a conoscenza. Per quanto riguarda la nafazolina non sono descritti effetti malformativi su embrione o feto quindi nessun effetto negativo che duri nel tempo.

carissimo dott la ringrazio per tutte le volte che mi avete risp,dato che sono un tipo molto ansioso la chiedo questa è la mia terza gravidanza una conclusa bene e l'altra si è interrotta allla 17 le chiedo ora sono alla sesta settimana è normale avere solo un po di nausea e nessuna tensione al seno sabato ho la prima ecografia grazie anticipatamente
natalia

Se provi a leggere le mie risposte a domande come la tua ci troverai scritto che gli effetti collaterali dell'inizio gravidanza sono quantomai variabili e non possono proprio essere usati come 'termometro' della situazione. Prova a confrontarti con le altre donne sul forum alle volte... 'ansia comune mezza tranquillità'

Salve, ieri ho fatto la morfologica diciamo che mi hanno detto che è tutto a posto , solo che non si è visto il cristallino di un occhietto. Cosa può essere successo? sono molto in ansia
Antonella

Capisco la tua ansia ma come capirai non posso darti un parere senza potere guardare con attenzione la documentazione medica della tua gravidanza.

Gentilissimi, grazie alla Vs disponibilità e rofessionalità mi sono tolta diversi dubbi. Ho, però, nuovamente bisogno del Vs aiuto. Sono alla fine delv 5° mese di gravidanza ed a seguito di tampone vaginale sono risultati: Streptococco Agalactie, Gardenerella ed alcune colonie di enterococco. Il mio Ginecologo mi ha prescritto l'AUGMENTIN. Volevo sapere se è sicuro in gravidanza e se va bene per tutto quello che è risultato dal tampone. Grazie.
maria

Il farmaco che citi è composto di due componenti una ampicillina (certamente usabile in gravidanza) e l'ac. Clavulanico (che deve essere somministrato nei casi di necessità e sotto controllo medico.) Stante la tua epoca gestazionale i rischi (che sono più alti nel 1° trimestre) sono ridotti, sono certo che il tuo medico nel prescriverti il farmaco avrà di certo messo in conto questo minimo rischio.

Salve. Sono alla 4 settimana (proprio all'inizio), volevo sapere se mi devo preoccupare del fatto che ho delle leggere perdite marroncine e dei piccoli doloretti, talvolta un po' forti. Premetto che ho avuto un aborto ritenuto nell'ottobre 2006 e sono terrorizzata dell'idea di averne un'altro. Grazie 1000!
Chiara

Quello che descrivi può essere compatibile con una gravidanza che stia evolvendo bene e di certo non porta a sospettare una minaccia d'aborto. Ovviamente eventuali perdite abbondanti o dolori intensi richiedono un controllo dal tuo medico.

buonasera dottore sono alla 27 settimana e ho fatto le analisi di minicurva da carico orale di glucosio (50 g ) e prima ancora ho consegnato l'esame delle urine,i risultati sono questi:vanno bene? p-glucosio 0' 83mg/dl p-glucosio 60' 115mg/dl esame urine: glucosio 0 proteine 5 chetoni 0 urobilinogeno 0,2 bilirubina 0,0 leucociti 75 esame microscopico: alcune cellule di sfald. 10-20 leucociti/campo grazie di vero cuore
francesca

Sono nella norma, ma considera che le analisi le deve vedere il tuo medico inserendole nel quadro generale del tuo stato di salute.

Buonasera. Vi chiedo ancora un'informazione. Il mio ginecologo, per telefono, mia ha dato il nome di un gel vaginale da unire all'antibiotico per la cura della Gardnerella Vaginalis. Evidentemente ho capito male il nome perchè in farmacia non lo rintracciano ed il mio medico è partito. Il faramcista mi ha consigliato METRONIDAZOLO GEL 0,75 da utilizzare per sei sere, va bene ugualmente? grazie
maria

Il metronidazolo può essere indicato per la Gardnerella, ti consiglio però di trovare il modo di chiedere al tuo medico conferma in quanto ogni caso ha le sue sfumature ed è lui a conoscerne i particolari. E lasciami dire che i farmacisti che consigliano farmaci non fanno un favore a nessuno nemmeno a se stessi.

buonasera sono alla 29 sett. da circa tre giorni mi sento aria nello stomaco(come se avessi bevuto litri e litri di acqua) e dei leggeri dolori addominali, non soffro di stitichezza anche se non sono una persona che va tutti i giorni al bagno. e' il caso di di rivolgermi al mio ginecologo? c'e' qualche problema con la gravidanza? grazie per la risposta, siete sempre premurosi e gentili
francesca

Direi che non è sintomatologia allarmante per l'andamento della gravidanza, puoi parlargliene con calma al prossimo controllo.

grazie per la disponibilità. sono alla 33 settimana di gestazione. una gravidanza tranquilla a differenza dell altra in cui ho presentato una gestosi precoce con conseguente parto prematuro. ma questa volta con una dieta appropriata non ho avuto alcun problema. adesso da circa una settimana accuso soltanto di notte dei forti dolori allo stomaco che durano dalle due alle tre ore poi scompaiono anche con la semplice assunzione di camomilla. ho paura che sia un problema che vada al di fuori dei problemi legati alla gravidanza. sono un infermiera ed i miei pensieri vanno sempre su patologie gravi . grazie
Romy

Come sai in gravidanza i problemi gastroesofagei si acuiscono, prova a seguire i consigli dati a Stefania (domanda 2297) che soffre di fastidi simili al tuo.

buongiorno: aggiungo le informazioni che mi sono state richieste da Eliana: la domanda era la 2319. Come è la tua corporatura: sono bassa ed ho un sovrappeso di oltre 15 Kg. Quindi corporatura molto robusta. il bacino è normale,quale è la tua misura di calzature: porto il 35-36. Grazie Eliana
maria

Allora il nostro consiglio è di chiedere al tuo medico se non ritenga di farti fare una ecografia in prossimità del parto (37-38 settimane) per una valutazione delle dimensioni del feto e sulla base di queste decidere se indicare o meno un taglio cesareo. Ti ricordo infine che decidere se sarebbe meglio o meno ricorrere alla chirurgia è atto esclusivamente medico.

Gentile Dott.Lanzi le porgo un quesito,sono alla 25 sett. e da circa una settimala ho raffredore, tosse un po grassa ma senza febbre.La mia gin mi ha consigliato un sciroppo dagli scarsi effetti.Oggi sono andata da un apicoltore che mi ha dato uno sciroppo per la tosse fatto da loro con i seguenti principi:eucaliptus globulus foglie 1%,thymus serpyllum sommità,foeniculum vulgare frutti,gridelia robusta sommità,malva sylvestris foglie e fiori,cetraria islandica tallo,eucaliptus globulus,thimus vulgaris.Volevo sapere se posso assumerlo senza creare problemi al mio piccino.Grazie attendo notizie.
elisa

Cara Elisa, vorrei tanto poterti rispondere ma i dati scientifici sull'effetto dei medicamenti di erboristeria in gravidanza sono scarsi e poco affidabili. (Del resto è lo stesso per la maggior parte dei farmaci che sono sconsigliati solo perché non studiati in gravidanza). Io alle mie pazienti prescrivo medicinali a base di Bromexina in casi come il tuo.

Buonasera dottore sono Rita mi scusi se la disturbo ancora. Io sono alla 21 settimana e sono molto preoccupata perchè io ancora non riesco a percepire i movimenti del feto. dall'ultima visita effettuata il 3 C M risulta tutto a posto, ma allora é possibile che io non riesca ancora a sentire la mia bimba? Premetto che sono un pò cicciottella , conta qualcosa? La ringrazio vivamente Rita
rita

Come detto più volte la percezione dei movimenti attivi è a questa epoca molto incostante e diversa da gravidanza a gravidanza. Con tutti i controlli in ordine non vedo ragione di essere molto preoccupate.

Ancora buonasera dottore avrei una domanda da farle ,se può rispondere, l'altro giorno sono stata a controllo e ho chiesto al mio gine se al momento del parto ci fosse stato lui. Mi ha risposto che se era di turno si altrimenti avrei dovuto pagare 500.00 euro per la sua reperibilità se volevo che fosse lui a farmi partorire. Adesso mi dica lei se pùò e possibile questo? oppure è un medico approfittatore? La ringrazio mille volte Rita P.S. mi può rispondere al mio indirizzo ? Altrimenti non so dove trovare la risposta. Grazie mille
rita

Risposto per eMail

Salve a tutti Vorrei sapere se è vero che l'aspartame contenuto nelle caramelle senza zucchero può essere nocivo al feto ! Grazie e buona giornata! Stefania
stefania

Ho rivisto per te la letteratura scientifica in proposito e gli studi sono pochi e nemmeno recenti. Esistono dei dubbi ragionevoli che assumere aspartame possa non essere consigliabile in gravidanza. Io ti consiglio di evitare di consumarne regolarmente ma di non preoccuparti assolutamente se dovessi scoprire di avere assunto un prodotto che ne conteneva.

buongiorno e sentiti complimenti per il vostro lavoro..volevo fare una domanda. mia moglie è alla 18esima settimana di gravid e sabato ha avuto perdite abbondanti.(all'8ava settimana ricovero per distacco) all'ospedale hanno rilevato che con eco esterna e interna era tutto ok anche visita tutto ok ed hanno detto che i sanguinamenti erano dovuti ad una infiammazione da curare con pevaril? ma è possibile che una infiammazione possa provocare sanguinamenti così abbondanti? grazie mille e compliemnti ancora
GABRIELE

In medicina sono possibili anche le cose più improbabili questa è tra le molto improbabili. Le eco negative però ci permettono di escludere i pericoli maggiori.

Salve sono Chiara, le ho scritto la scorsa settimana (domanda nr.2311), per paura di un nuovo aborto. Sono alla 5 settimana. Ieri pomeriggio e questa notte ho avuto dei crampi forti al basso ventre, a volte localizazti sul lato sx (tipo colica). Non ho perdite. Ho letto che si potrebbe trattare di una probabile minaccia, non mi sento per niente tranquilla, ho già contattato il mio ginecologo, ma nel frattempo lei cosa mi sa dire? Ho tanta paura! Grazie 1000!
Chiara

I dolori pericolosi sono di tipo 'Mestruale' e centrali o diffusi quindi diversi da come me li descrivi. Chiedi al medico se non ritenga di somministrarti un antispastico.

Gentilissimi, grazie per il prezioso lavoro che con tanta professionalità fate!Vorrei chiedere un chiarimento, se possibile, al dott. Lanzi. Io sto cercando un bimbo. So che in prossimità dell'ovulazione si presenta il muco. La mia domanda è: quando avviene l'ovulazione? Quando il muco diventa filante e tanto o quando non lo si vede più? Io ho un ciclo di 28/29 gg UM 21/01 comparsa muco il 03/02 (dopo 14 gg) e scomparso il 05/02. Quando ho pressapoco ovulato secondo Lei? Quali sono i giorni più fertili? E come si calcola con precisione la durata del ciclo? (dal primo giorno dell'ultima mestruzione fino al giorno precedente la successiva? Grazie ancora di cuore! Cordialità
MARTA

Con un ciclo di 28 gg. ovuli intorno al 14° quando cioè descrivi la comparsa del muco. Si calcola da 1° giorno a 1° giorno della mestruazione successiva.

Buon pomeriggio dottore sono molto preoccupata in quanto ieri sera siamo stati invitati a casa di amici a cena i quali hanno preparato le bruschette con salsiccia cruda. Io distrattamente ho mangiato una bruschettae solo dopo ho ricordato che il mio gine mi aveva proibito carne cruda. Io mi trovo al 5 mese di gravidanza , lei pensa che sia successo qualcosa? mi dica la prego cosa posso fare. La saluto con affetto Rita
rita

Intanto devi accertarti se fossi o meno protetta dalla toxoplasmosi. Se non lo fossi parlane col tuo medico che tra due-tre settimane ti farà ripetere il test. Considera che con una ingestione occasionale il rischio è veramente trascurabile.

carissimo dott.le faccio delle domande che potranno sembrarle banali,la chiedo essendo incinta di 8 settimane e avendo un bambino di 7 anni che spesso mi fa arrabbiare e un lavoro dove nn mancano le occasioni per innervosirmi le chiedo tutto ciò potrebbe causarmi un aborto?inoltre vorrei tingere i capelli è possibile fare i colpi di sole che essendo fatti con una cuffietta nn andrebbero a toccare il cuoio capelluto grazie per tutte le volte che siete stati così gentili ed esaurienti.
natalia

Alla prima domanda rispondo no e alla seconda sarebbe meglio di no.

avrei una domanda. Sono alla 37 settimana di gravidanza e vorrei sapere se si possono fare i colpi di sole. Lo s è una domanda stupida, ma mi aiuta a sciogliere la tensione dovuta all'approssimarsi del parto. agrazie mille
valeria

A voler essere fiscali la risposta è meglio di no anche se i rischi sono davvero ridotti. Sicura di non poter pazientare ancora un poco?

Dott.Giulio Lanzi

Medico Chirurgo Specialista in ginecologia e ostericia
Iscrizione Ordine dei Medici di Roma n°47912
Partita Iva 07851481007

Contatti

Via Costantino, 94
Roma - Zona San Paolo
06.51600500

realizzazione trh | tutti i diritti riservati | © 2019